Petizione per il WiMax

Annuncio, maldipancia, politica Nessun commento »

(direttamente dal blog di Beppe Grillo)

Anti Gentiloni Divide

Per il WiMax, la tecnologia che consente l’accesso a Internet anche a 50 chilometri di distanza e con costi di impianto molto bassi che dovrebbe risolvere il problema dell’ultimo miglio, Paolo Gentiloni ha avuto un’intuizione straordinaria: chi meglio dei responsabili del nostro digital divide può risolvere il problema del digital divide?
Dopo un rapido consulto con Telecom, Vodafone, H3G e Wind ha deciso di farli partecipare al bando. “Per incrementare la competizione nelle telecomunicazioni” ha spiegato

Vai anche tu a firmare la petizione.

Il governo prova a schedare (e spremere) internet

maldipancia, politica 2 commenti »

Il governo pensa (si, lo so, gli farà male la testa fare una cosa così fuori dalla norma) che  visto che Grillo ha seguito su internet, bisogna fare l’elenco di chi ci scrive su questa ragnatela.. una bella schedatura, così imparano ad andare al Vaffaday.

Anzi, GLIELA FANNO PAGARE!!! Così il governo può continuare con gli sprechi attuali, invece di trovare modi per arginare l’emorragia di soldi dei contribuenti “buttati via” per l’incapacità gestionale, TASSANO INTERNET!!!

M’immagino le conversazioni tra il mortadellone e Padoa Schioppa: “Sti bamboccioni segaioli, sempre davanti al computer..  se non usano la paghetta per andare a ‘roie, e gliela soffiamo noi!!!”

La “teoria” è proprio ridicola: se scrivi su internet, sei un fornitore di comunicazione.. indi qualsiasi attività web dovrà registrarsi al ROC, ossia al Registro degli Operatori di Comunicazione.

Approfondimento

Preparate l’alabarda, che si torna al medioevo..

Primarie al formaggio

politica Nessun commento »

Walter GigioDomenica 14 ottobre si terranno le primarie delle salme. Una firma un euro l’una. Prezzo modico.
Per la prima volta in Italia si terranno delle pre-elezioni con un candidato unico. Nessuna agenzia di scommesse accetterebbe una puntata sulla vittoria di un candidato che non si chiami Veltroni.
Il Topo Gigio di: “Cosa mi dici mai…” ha dichiarato di questa grande giornata marketing della partitocrazia: “Ci sarà un giovanile entusiasmo, ma sarà una giornata molto bella senza precedenti: per la prima volta ci sarà una platea composta per metà di donne; per la prima volta i sedicenni andranno a votare e, come mai prima, ci sarà tanta società civile”. E anche tanto formaggio per tutti…
Se Prodi ti addormenta, Topo Gigio ti rende lieto, è un aggettivo senza sostantivo, lieve come un palloncino. Domenica ci saranno un milione, forse due milioni, di votanti? Qual è il numero minimo per evitare il dolce fallimento delle primarie?
Veltroni fa il sindaco di Roma, un incarico di grandi responsabilità. Veltroni è ospite fisso da mesi negli studi televisivi e fa tre interviste al giorno. Un impiegato di un’azienda privata se dedicasse il tempo di Topo Gigio a un’altra attività sarebbe licenziato in tronco.
Il 15 ottobre Veltroni sarà di fatto segretario del Pd. Con i maggiori impegni che dovrà affrontare continuerà a fare il sindaco? Sì!
E noi a pagargli lo stipendio.

Beppe Grillo

Mi sento di aggiungere:
quando avranno votato un milione di persone, il PD(*) avrà incassato un milione di euro.. ci paga l’IVA? E scorporata quella, pagherà il 53% di tasse come me? Ah no, giusto.. ha delle spese da scaricare per queste primarie, ovviamente ha tutte le ricevute perchè è il partito che vuole combattere l’evasione fiscale.. degli altri. Come i 5 milioni di euro per le bandiere della pace..

(*) Abitando a Padova ricordo che avere la sigla PD mi turbava perchè ci scherzavano tutti sul fatto che aveva le iniziali di una bestemmia, ma poi si fa l’abitudine a tutto. Ora però oltre che turbato sono pure demoralizzato.