I lamers sfruttano il garante della privacy

Annuncio, maldipancia, webufale Nessun commento »

Cosa può convincere tanti sprovveduti ad aprire un file allegato a una mail se non la speranza di incassare subito tanti euro??

Da: Studio Legale No Profit [mailto:g.dimatteo@fratellidimatteo.com]
Inviato: martedì 10 giugno 2008 23.56
A: [omissis]
Oggetto: Studio Legale – Rimborsi per i Cittadini Italiani

ROMA li 10/06/2008

Alla cortese attenzione dei Cittadini Italiani,

Dopo la decisione del Garante per la Privacy sulla vicenda dell’elenco dei contribuenti pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate, abbiamo il piacere di informarvi che abbiamo vinto la battaglia.

Alla luce del provvedimento del Garante, milioni di Cittadini Italiani i cui dati sensibili sono stati violati, possono finalmente ottenere il risarcimento dei danni subiti.

Per tale motivo abbiamo predisposto il modulo in allegato che tutti i cittadini Italiani devono scaricare, compilare, e inviare per ricevere l’immediato risarcimento di 1.000 Euro per ciascun familiare per la grave violazione della privacy subita.

Distinti Saluti.

Avv. Claudio Corbetta
Studio Legale No Profit
Viale Matteotti 145
00195 Roma
Tel. 06 7158031
Fax. 06 7175323

Ovviamente a questo testo è allegato un file che contiene un virus (Trojan-Downloader.Win32.Agent.lyg) concepito per sistemi Windows, che ovviamente va cancellato subito.

Tra l’altro la copertura fratellidimatteo.com è effettivamente esistente ed appartiene ad una ignara un’azienda ortofrutticola di Latina. Controllando su www.cassaforense.it si scopre che nessun avvocato Claudio Corbetta è iscritto all’albo nazionale.

Che dire.. fate attenzione.